Home Da non perdere

Da non perdere

TANTI BUONI MOTIVI PER VISITARE FERRARA

Visitare Ferrara, da sempre un’emozione impagabile

Ferrara è un punto di riferimento per tutte le persone che amano e integrano i loro viaggi con la natura, l’arte, la cultura e la sana cucina. Di seguito alcuni suggerimenti sui luoghi da non perdere e sulle attività da non farsi sfuggire quando si viene a visitare la città Estense.

IMMERGERSI NELLA SUA GLORIOSA STORIA

Semplicemente Ferrara.

Quando si viene a visitare Ferrara, si portano a casa emozioni e ricordi indelebili. Capitale del Rinascimento, sede di una delle corti più influenti del XV secolo, gli Este, Ferrara è considerata anche la prima città moderna d’Europa grazie allo straordinario progetto di Biagio Rossetti che, con la sua “Addizione Erculea”, ideò un vero e proprio piano regolatore, dando alla città quell’aspetto unitario che nel 1995 le valse il prestigioso riconoscimento di città Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Una città Ferrara, dunque, che nel giro di pochi secoli ebbe una straordinaria fioritura e dove ancora oggi si possono chiaramente percepire le sue due anime di importante centro medievale, con le sue caratteristiche e suggestive stradine strette ed ombrose, e di sfarzosa corte rinascimentale con le geometriche forme delle strade ed i grandi spazi aperti e luminosi.

Ecco alcuni spunti assolutamente da mettere in agenda per chi viene a visitare Ferrara:

IL CASTELLO ESTENSE

Vero e proprio simbolo di Ferrara

Da non perdere per chi viene a visitare Ferrara è l’imponente Castello Estense che, con le sue quattro torri, svetta sulla città.

Voluto dal Marchese Nicolò II d ’Este e concepito come una poderosa difesa per sé e la sua famiglia, venne iniziato nel 1385 sotto le direttive dell’ingegnere di corte Bartolino da Novara, partendo dalla preesistente Torre dei Leoni.

La fortezza, tuttavia, non servì mai per fronteggiare nemici provenienti dall’esterno e quando i pericoli cessarono avvenne la trasformazione che lo portò a divenire lo splendido ed invidiabile palazzo di corte che possiamo ammirare ancora oggi con le altane sopra le torri, gli splendidi balconi di marmo, il geometrico cortile d’onore ed i magnificenti appartamenti affrescati.

IL PALAZZO DEI DIAMANTI E LE SUE MOSTRE

Uno degli edifici rinascimentali più conosciuti nel mondo

Il Palazzo dei Diamanti è così chiamato per la sua originalissima forma, con oltre 8.500 bugne in marmo bianco e rosa a forma di diamante, che ne coprono le due facciate, assolutamente da non perdere.

Il Capolavoro di Biagio Rossetti

Il famoso architetto lo pose al centro della sua “Addizione Erculea”, facendone uno degli edifici simbolo della città. Oggi è sede della Pinacoteca Nazionale al piano nobile, con una straordinaria collezione storico-artistica di grandissimo valore, mentre negli spazi del piano terreno si alternano ogni anno prestigiose mostre temporanee, che hanno ospitato nel corso degli anni alcuni dei più grandi artisti del mondo, quali Picasso, Monet, Chagall, Gauguin e molti altri.

IL MEIS E IL QUARTIERE EBRAICO

Il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah

Voluto a Ferrara con lo scopo principale di far conoscere la storia, il pensiero e la cultura dell’ebraismo italiano. Inaugurato nel 2010, tale museo verrà definitivamente completato nei prossimi anni con la costruzione dei restanti edifici, identificandosi come vero e proprio punto di riferimento nazionale per raccontare gli oltre duemila anni di ininterrotta presenza degli ebrei in Italia, capaci di offrire un contributo di fondamentale rilievo per la storia e la cultura del nostro Paese.

Ferrara e la comunità ebraica

La città estense ospitò una comunità ebraica tra le più antiche d’Italia; le prime attestazioni di tale presenza risalgono addirittura al XIII secolo, quattrocento anni prima dell’istituzione del ghetto, imposto nel 1627 ai circa 1.500 ebrei che vivevano in città, che ancora oggi mantiene la sua struttura e i suoi caratteri originari e la cui memoria rimane impressa nella pagine dei racconti dello scrittore Giorgio Bassani.

LA CITTA’ DELLE BICICLETTE

Ferrara e la bicicletta, un binomio indissolubile.

Visitare Ferrara e fare una passeggiata sulle due ruote è, indubbiamente, un’esperienza da non perdere per scoprire i meravigliosi monumenti del suo centro storico, le intricate viuzze nella sua parte medioevale, gli ariosi spazi della sua anima rinascimentale e per scorgere al meglio gli angoli più suggestivi della città.

Per la sua particolare conformazione pianeggiante l’intero territorio ferrarese si presta al meglio all’utilizzo della due ruote, con oltre trecento chilometri di piste ciclabili e percorsi cicloturistici tra città e provincia.

Tra i tanti percorsi interni, uno di quelli indubbiamente più suggestivi è quello che attraversa le antiche mura cittadine, con nove chilometri che circondano il centro storico immersi nel verde di alberi e prati.

EVENTI PER OGNI STAGIONE

Arte, storia, cultura, sport, tradizione, musica:

Ci sono davvero tutti gli ingredienti nei numerosi eventi che caratterizzano la città di Ferrara lungo tutto il corso dell’anno richiamando folle di turisti e curiosi, certamente da non perdere.

In maggio l’antico “Palio di San Giorgio”

Parate, gare e competizioni tra le otto contrade cittadine per quattro settimane intense e cariche di storia e tradizione. Nei mesi estivi grande protagonista è, invece, la musica dapprima con i concerti di “Ferrara sotto le stelle” che ogni anno presenta importanti nomi della musica italiana e internazionale all’ombra del Castello Estense, e poi con il “Ferrara Buskers Festival”, il più celebre festival dei musicisti di strada che trasforma la città in un tempio della musica libera riunendo musicisti e artisti provenienti da ogni parte del mondo.

In settembre la grande kermesse dedicata al mondo delle mongolfiere

Il “Ferrara Balloons Festival”, che ogni anno appassiona oltre 100.000 visitatori. A cavallo tra settembre e ottobre il weekend dedicato ad “Internazionale”, una delle iniziative più significative del panorama culturale italiano con giornalisti e autori da tutto il mondo che arrivano a Ferrara per una serie di conferenze e incontri gratuiti.

A capodanno, infine, la ciliegina sulla torta offerta dallo straordinario “Incendio del Castello Estense”, in uno show piromusicale riconosciuto come il più emozionante del panorama italiano